Novi Pazar

Circondata dalle importanti cime di Golija, Rogozna e Altipiano di Pešter, nell’omonima valle si trova Novi Pazar - una città in cui le influenze intrecciano Oriente e Occidente; in cui cristianesimo e islam si incontrano.
Non sorprende, quindi, che Novi Pazar e i suoi dintorni siano ricchi di luoghi di culto sia ortodossi che islamici.
I resti dell'architettura medievale di questa regione hanno un grande significato regionale, nazionale e internazionale. Oltre all’eccezionale valore culturale e agli edifici sotto la protezione dell'UNESCO, Novi Pazar è adornata dalle pendici del parco naturale Monte Golija proclamato dall'UNESCO riserva della biosfera Golija-Studenica.

La città

Data la sua eccezionale posizione geografica, al crocevia di civiltà e itinerari commerciali, dai tempi più remoti la popolazione di questa zona fu impegnata nel commercio quale occupazione principale. Questo dà per l’appunto il nome alla città: Novi Pazar (Mercato Nuovo).
Nel corso della storia, Novi Pazar apparteneva a diversi stati - Zeta, Bisanzio, Ungheria, Bosnia, Austria - Ungheria, Turchia ... Camminando per le strade di questa città, vedrete i luoghi per i quali passarono i più famosi conquistatori nelle loro campagne verso l’Occidente, tra cui l'imperatore bizantino Manuele I Comneno e Fatih Sultano Maometto II.
All’epoca capitale dello stato dei Nemanjić - Rascia, dal XV fino all'inizio del XX secolo, fu la sede del Sangiaccato di Novi Pazar dell’Impero ottomano, e ancora oggi conserva con orgoglio l'eredità lasciata sia dai sovrani medievali serbi che dai sultani ottomani.
Anche se oggi Novi Pazar è una città moderna e un centro universitario, con impianti sportivi e grattacieli, passando per il centro storico o entrando in una delle famose pasticcerie della città è possibile sentire lo spirito e il fascino della città che non sbiadisce.

Attrazioni

Nel centro di Novi Pazar noterete i resti dell'antico hammam turco, costruito da Isa-beg Ishaković nel quindicesimo secolo. Sotto le undici cupole dell’hammam ci sono altrettante camere, tra cui uno spogliatoio e una stanza per il riscaldamento dell'acqua.
Il vero gioiello dell'architettura di Novi Pazar è la moschea Altun alem, che prende il nome dalla pietra preziosa alem (diamante). Nel XVI secolo questa moschea fu costruita da Muslihedin Abdul Ghani, noto anche come Mujezin hodza Al Medini, una delle persone più istruite del tempo. La moschea che è ben preservata, insieme al mercato – çarshi –  forma un ambiente storico che riporta i visitatori indietro nel tempo in cui Novi Pazar godeva dello status di Şeher - città.
Il monastero Đurđevi stupovi (Colonne di Giorgio) sulla collina sopra Novi Pazar è uno dei più bei monasteri ortodossi del XII secolo. La sua importanza è stata riconosciuta dall'Unesco; è stato incluso nella Lista del Patrimonio Mondiale insieme al monastero Sopoćani, la chiesa di Pietro ed i resti delle fortezze Ras e Gradina, con il nome comune di "Antica Ras con Sopoćani".
Nel monastero di Sopoćani sono custodite le reliquie del re Stefan Uroš I e parte delle reliquie dei santi medici Cosimo e Damiano. Il monastero è conosciuto per i suoi affreschi, tra i quali spicca l’Assunzione della santissima Vergine, proclamato il più bell’affresco medievale al Salone Mondiale di Parigi nel 1961. Costruita sulle fondamenta della chiesa paleocristiana e molte volte ricostruita nel corso dei secoli, la Chiesa di Pietro, una delle più antiche chiese dei Balcani, è un misto eclettico di influenze architettoniche di diverse epoche. All'esterno è circondata da una necropoli, mentre all'interno potrete scorgere frammenti degli affreschi di indescrivibile bellezza originati in tre periodi diversi: dal  nono e decimo secolo, la fine del dodicesimo secolo e l'ultimo decennio del tredicesimo secolo.
La fortezza della città, sulla riva del fiume Raška, fu usata per difendere la città dai nemici. Accanto ai bastioni settentrionali si trova una torre osservatorio, relativamente ben conservata, costruita all'inizio del diciassettesimo secolo, conosciuta come “antica sentinella”.
Durante il vostro soggiorno a Novi Pazar, non dimenticate di visitare l'Han di Amir-aga costruito nel diciottesimo secolo, che nella sua “mehana” - trattoria, ma anche nelle camere a disposizione, accoglieva numerosi mercanti che andavano con i loro carichi di merce da Skopje a Dubrovnik.

Dintorni

A soli 32 chilometri da Novi Pazar si trova Golija, un parco naturale che, insieme al vicino monastero di Studenica, è incluso nel programma UNESCO "Uomo e biosfera". Camminando per i sentieri paesaggistici attraverso la montagna sarete circondati da oltre 1.000 specie di piante e animali.
Nascosto tra le montagne Jadovnik, Zlatar, Ozren, Giljeva, Zilidar, Javor e Golija c'è l’altopiano di Pešter. Questo rappresenta un vero piccolo paradiso per gli amanti della natura incontaminata. Indipendentemente dalla scelta che avete fatto - di praticare sci alpino o sci di fondo, mountain bike o avventure in motocicletta - l’altopiano di Pešter offre una vacanza incredibile per tutte i gusti.
Non lontano da Novi Pazar si trova Sjenica. Grazie al suo microclima unico ha conquistato il titolo della "città più fredda della Serbia". Il lago di Sjenica è l'ideale per il nuoto, il rafting, il kayak o semplicemente per godersi la vista sui meandri serpeggianti di Uvac.
Dopo una vacanza attiva in montagna, trascorrete un rilassante fine settimana nelle terme di Novi Pazar, nelle quali perfino gli antichi romani andavano per curarsi. Oggi le terme sono un moderno centro benessere con piscine, sorgenti di acqua minerale, un vecchio bagno turco e un grande parco ideale per passeggiare.

Cibo

L'influenza della Turchia è visibile sia nell'architettura che nella gastronomia di Novi Pazar. Non potete assolutamente partire prima di aver assaggiato i famosi ćevapi e mantije, specialità diventate quasi un simbolo di questa regione.
I Ćevapi di puro manzo una volta si preparavano per strada. Oggi ogni trattoria ha la sua ricetta di famiglia: qui potete gustare i ćevapi di Jonuz, Sako, Bek, Rile e altri e scegliere così quale sia il vostro preferito.
Le pite preparate con piccoli pezzettini di pasta fillo farcita - "mantije", data la ricetta estremamente antica, sono inserite nella lista dei beni culturali immateriali della Serbia. Nell'originale, la mantija viene farcita di carne di manzo, ma oltre all’originale è possibile provare la versione "moderna" con formaggio e verdure.
La Serbia è celebre per la sua complessa cultura del caffè, e da nessuna parte il caffè è più amato che nella regione di Novi Pazar. Cotto nel recipiente di rame, con piccole bolle in superficie, il caffè a Novi Pazar ha il sapore che nessuna macchina da caffè può imitare. Gustare un caffè completerà la presentazione unica che include una tazzina – fildžan - dalla quale caffè viene sorseggiato lentamente, accompagnata da un contenitore separato per lo zucchero e un pezzo di delizia turca – lokum, per l'atmosfera perfetta.
Con il caffè, deliziosi dessert tradizionali di eccezionale dolcezza - tufahija, baklava, urmašica, tulumbe, keten halva e tahan alva e sudzuk dolci – vi addolciranno la vita come nessun dessert è mai riuscito fino ad ora.
Nei villaggi intorno a Sjenica, dove mucche e pecore pascolano ogni giorno, si produce un latte di straordinaria qualità con il quale, in seguito, si preparano specialità tipiche di questa regione. Qui si possono gustare i sapori di agnello, sudžuk, varie pite e pane di grano saraceno.

Novi Pazar

+381 (0)20 338 030

+381 (0)20 338 030

info.tonp@gmail.com

http://www.tonp.rs

Mappa del luogo
Tutte le strutture ricettive

Alloggio

 
Tadž
(+381 20) 311-904, 316-838
info@hoteltadznd.com
http://www.hoteltadznd.com
  • 25Numero camere
  • 45Posti letto totali
  • 12Camera singola
  • 6Camera doppia
  • 1Sala conferenze
  • 20Capienza della sala
  • Ristorante
  • Caffè longue
  • Parcheggio
  • Cassetta di sicurezza
  • Bagno e toilette
  • Servizio in camera
  • Camera con telefono
  • Connessione internet
  • TV in camera
 
Oxa
(+381 20) 371-381
hoteloxa@verat.net
http://www.hoteloxa.com
  • 30Numero camere
  • 52Posti letto totali
  • 9Camera singola
  • 12Camera doppia
  • 4Appartamenti
  • 1Sala conferenze
  • 10Capienza della sala
  • Ristorante
  • Caffè longue
  • Parcheggio
  • Si accettano le carte di credito
  • Cassetta di sicurezza
  • Bagno e toilette
  • Servizio in camera
  • Camera con aria condizionata
  • Minibar
  • Camera con telefono
  • Connessione internet
  • TV in camera
 
Vrbak
(+381 20) 314-548, 314-844
office@hotelvrbak.com
  • 40Numero camere
  • 72Posti letto totali
  • 4Camera singola
  • 32Camera doppia
  • 4Appartamenti
  • 2Sala conferenze
  • 350Capienza della sala
  • Ristorante
  • Caffè longue
  • Disco
  • Parcheggio
  • Ascensore
  • Si accettano le carte di credito
  • Cassetta di sicurezza
  • Bagno e toilette
  • Servizio in camera
  • Camera con aria condizionata
  • Minibar
  • Camera con telefono
  • Connessione internet
  • Radio in camera
  • TV in camera

Essere informati

Accedi

Bolettino dell'Ente Nazionale del Turismo della Serbia